in evidenza »

L’Unione Europa si sgretola, prigioniera dei suoi mali. Ma senza Europa il cambiamento non è possibile

giugno 27, 2016 – 3:39 pm |

Non è ancora il colpo di grazia, ma sicuramente il voto che ha deciso l’uscita del Regno Unito è una tappa decisiva verso la dissoluzione dell’Unione europea. Un esito irreversibile che mette all’ordine del giorno la sua ricostruzione su basi completamente nuove: una sua “rifondazione”. Perché è chiaro che in un mondo globalizzato non c’è alcuno spazio per l’autonomia politica …

Leggi l'articolo completo »

Contributi, Libri »

E’ disponibile il mio nuovo libro: Rifondare l’europa. Insieme a profughi e migranti

marzo 25, 2016 – 1:33 pm |

L’Europa va ricostruita dalle fondamenta, a partire dalla ridefinizione dei suoi confini.

Quella che c’è ora si sta sfaldando perchè incapace di fronteggiare le tre principali sfide che i suoi popoli devono affrontare: la sfida ambientale, di cui i cambiamenti climatici sono il risvolto più pericoloso; quella economica, che vuol dire reddito, lavoro, casa per tutti e meno diseguaglianze; e quella dei profughi.
Profughi non migranti; gente che preme ai confini d’Europa non alla ricerca di una vita migliore, come in parte succedeva negli scorsi decenni, ma per sfuggire a guerre, stragi, morte per fame e schiavitù.

Sono tre crisi interconnesse che richiedono una sguardo alto sugli orizzonti senza il quale vien meno ogni ragione di sovrapporre un’entità regionale come l’Unione europea a quelle di Stati nazionali ormai palesemente inadeguati.

“è urgente rifondare un’Europa che sia capace non di alzare muri e steccati, ma di comprendere che i cambiamenti sollecitano un modo diverso di superare i confini, per aprirsi ad una cittadinanza inclusiva, per ricreare nuove basi per la cooperazione internazionale.”
don Virginio Colmegna

In distribuzione dal 24 marzo.

Disponibile in tutte le librerie, gli store on line o direttamente dal sito dell’editore: http://www.agenzianfc.com/shop/rifondare-l-europa

Ancora Profughi

settembre 27, 2015 – 8:04 pm |

Governi dell’Unione europea si sono assunti pesanti responsabilità sia con iniziative dirette, sia come comprimari, sia con una accondiscendenza passiva, nel promuovere il caos e le guerre da cui promana l’attuale flusso di profughi. Ma non sembrano aver mai compreso le dimensioni reali di questo cataclisma sociale; né averne previsto le drammatiche conseguenze. Prevalevano, ieri come oggi, cinismo, ignoranza,irresponsabilità. Ma …

Dell’enciclica Laudato

giugno 27, 2015 – 7:21 pm | 2 Comments

Dell’enciclica Laudato sì colpisce l’ampiezza dei temi affrontati e la competenza con cui vengono trattati, che fanno di papa Francesco un gigante del pensiero al cui confronto i politici che reggono le sorti dell’Europa non sono che nani. L’altezza di questo pensiero non viene intaccato, ma anzi esaltato, dal fatto che non disdegna i particolari più minuti e umili, cosa …

Guido Viale ricorda Mauro Rostagno

giugno 15, 2015 – 12:07 pm | 2 Comments

Così Guido Viale il 5 giugno a Genova, nel convegno su Mauro Rostagno al Teatro della Tosse:
–>
Mauro Rostagno ha attraversato tutte le vicende sociali, politiche, culturali e spirituali che si sono sviluppate a cavallo degli anni settanta e ottanta del secolo scorso. Se i giovani che a partire da oggi prenderanno possesso delle panchine della piazzetta intitolata (a Genova)  al …

Trickle-down economics. Se a sgocciolare è l’expo

maggio 4, 2015 – 7:36 pm |

Trickle-down (in italiano, sgocciolamento) è il nome di una teoria economica, ma anche di una filosofia, che molti hanno conosciuto attraverso la parabola di Lazzaro che si nutriva delle briciole che il ricco Epulone lasciava cadere dalla sua mensa (Luca, 16, 19-31). Dopo la loro morte le parti si sono invertite perché Lazzaro è stato ammesso al banchetto di Dio, …

Lettera aperta alle compagne e ai compagni de l’altra europa

aprile 17, 2015 – 12:35 pm | Un commento

Premetto che continuo a considerarmi membro a tutti gli effetti de L’Altra Europa perché ho condiviso e continuo a condividere l’appello iniziale L’Europa a un bivio, che peraltro ho contribuito a redigere, e perché sono stato prima tra i promotori e poi tra i garanti di questo progetto. Non ho sottoscritto il documento Siamo a un bivio perché è in …

Lo stallo dell’Altra Europa

marzo 27, 2015 – 2:35 pm |

Cara Antonia,
non entro nel merito delle accuse che rivolgi al raggruppamento Noi (o ex-Noi, perché stanno cambiando nome), molte delle cui posizioni in gran parte condivido. Saranno loro a risponderti, se lo riterranno opportuno. Mi pare che per ora non ne abbiano alcuna intenzione, e fanno male. Diffida però delle ovazioni e delle adulazioni dei loro avversari come diffidi delle …

I profughi aumenteranno (huffington post 23.2.214)

febbraio 24, 2015 – 5:10 pm | Un commento

Come era prevedibile – ma non previsto dall’establishment italiano ed europeo – la situazione dei profughi generata dai conflitti nei paesi del Medio Oriente, del Mediterraneo e dell’Africa subsahariana è diventata esplosiva. Giorno dopo giorno i flussi in arrivo aumentano e non sono destinati a fermarsi. Ci sono più di sei milioni di profughi che non potranno restare a lungo …

Perché ho firmato la “premessa” e non ho firmato il “manifesto”

gennaio 21, 2015 – 5:30 pm |

Perché ho firmato la premessa.
Anche io penso che un’assemblea sia un’assemblea, un luogo dove ci si confronta e si delibera, cioè si decide tra soluzioni alternative e se necessario si vota. Infatti avevo proposto che a far parte del nuovo comitato operativo provvisorio che dovrà uscire dall’assemblea del 17-18.1 – in attesa che tutto il corpo dell’Altra Europa si dia …

Carta d’intenti

gennaio 21, 2015 – 5:23 pm |

Allego per conoscenza il testo – lievemente modificato – della bozza di “carta di intenti” (così la indicava il mandato affidato dalla riunione dei 221 del 14.12 al gruppo dei 19 incaricato di preparare l’assemblea del 17-18 gennaio) che avevo presentato in apertura della prima riunione del gruppo lo scorso 23 dicembre. Questa bozza è stata stroncata da tutti coloro …

SCIOGLIERE LA LISTA TSIPRAS?

novembre 25, 2014 – 3:56 pm |

Sciogliere la lista L’altra Europa – insieme a Sel e PRC – per dare vita da subito a un movimento unico a sinistra del PD, come propone Curzio Maltese, parlamentare europeo eletto nella “lista Tsipras”? I nomi sono conseguenza delle cose (nomina sunt consequentia rerum) dicevano gli antichi. E su quella proposta, che è di buon senso, vanno fatte alcune …